Cookie

ASD Francesco Francia Pallacanestro utilizza i cookie per garantire la migliore esperienza possibile sul sito Web. Continuando ad usare il nostro sito Web, si accetta la nostra politica sull’utilizzo dei cookie.

Serie C Silver - ci lascia una bandiera

Tutto ciò che un istruttore di Minibasket vuole è che i ragazzi o le ragazze che cominciano a giocare a Pallacanestro abbiano le migliori basi possibili e che possano esprimersi al massimo livello e diventare bravi giocatori delle giovanili, e poi… chissà…
Tutto ciò che un Allenatore delle giovanili vuole è che i ragazzi e le ragazze che continuano ad avere questa passionaccia per la Pallacanestro possano continuare, crescendo, a coltivarla nel migliore dei modi, mentre diventano adulti, e approdino in Prima Squadra…
Ciò che sogna la nostra Società è che un bambino o una bambina che si presentano un bel giorno a un allenamento dei Pulcini chiedendo di provare, possano fare tutto il proprio percorso e diventare protagonisti delle Prime Squadre. Spesso non sono solo sogni, spesso ciò accade, grazie agli Istruttori, agli Allenatori, alla tenacia e alla passione degli atleti e delle atlete, alla costanza e all’impegno delle famiglie.

Tutto questo è Nicholas Masina, che ha fatto non solo il percorso completo, ma lo ha fatto condendolo con bellissimi risultati sportivi come, tanto per citarne alcuni, la doppia promozione in D e poi in C. Uno che ha iniziato a 6 anni e non ha mai lasciato gli spogliatoi della Deserti, delle Medie, del Palazola. Uno che conosce centimetro per centimetro queste palestre, dopo 21 anni con noi. In pochi, oltre il mitico Custode Giovanni, "Il Presidente" Claudio Lelli, Andrea Bosi e Matteo Galli, possono dire di aver frequentato così tanto e con tale costanza la palestra Deserti ! 
Ora Mesi ha scelto di provare nuove esperienze...

Ebbene sì, Masina ci lascia.

Nicholas ha dato tantissimo a tutte le squadre in cui ha giocato in Francesco Francia, è stato di stimolo per tanti nostri atleti, esempio da seguire per dedizione e caparbietà, capace di serietà e impegno massimi in allenamento e partita ma anche di divertimento e spensieratezza alla fine delle sfide. Se ne va una colonna della Francesco Francia, ci mancheranno i tiri dalla sua mattonella, le lotte sotto canestro, la grinta su ogni pallone. Non ci basterà andare a leggere quello che ci aveva raccontato nell’intervista che ci rilasciò nel Febbraio del 2019, ci mancherà e basta !

Mesi sa che lascia un bel vuoto e ci ha voluto esprimere in queste ore le proprie sensazioni:
Ci tenevo a scrivere due righe per ringraziare enormemente tutti coloro che in questi ultimi 20 anni hanno fatto anche solo un passaggio rapido alla Deserti o si sono affacciati dalle vetrate del Palazola per vedermi giocare.
Il mio augurio è che tra tutti i ragazzi che ci sono fra le giovanili ve ne sia qualcuno che riesca ad avere la fortuna e la determinazione di fare il mio stesso percorso, magari anche migliore,
e ricevere le stesse emozioni e soddisfazioni che ho provato giocando qui per tanti anni. I due campionati vinti sono stati il coronamento di anni di lavoro programmato, combinati col supporto di un paese intero…. e sono cose che difficilmente si scordano.
Un ultimo pensiero va a tutti coloro che in questi anni mi hanno costantemente supportato, allenato, spronato e motivato.. vi porterò sempre nel cuore con immutato affetto.
Grazie ancora a tutti.

Chiudiamo con due foto, una della squadra Under15 anno 2008 con un 19 “ragazzone” al centro dell’immagine, le mitiche mattonelle della Deserti come pavimento, i vecchi canestri che erano i più rigidi di Bologna... e una più recente, l’ennesima “coppa alzata” che tanto bene ha portato alla Prima Squadra negli ultimi anni…

Grazie Mesi, ci vedremo sugli spalti o in campo come avversari, sarà sempre molto emozionante !

Informazioni aggiuntive